Cantamaggio

Famiglia che non comunica, causa eccesso di smartphone
Famiglia che non comunica, causa eccesso di smartphone (Fotografia di Cesare Salvadeo, fotografo lunigianese)

Oggi anche il momento ludico, quello dedicato al gioco, ci riserva per lo più un ruolo da consumatori. Talvolta assolutamente passivi, talaltra appendici di sofisticate apparecchiature tecnologiche ma…pur sempre consumatori e non artefici.

Si tratta di una condizione ben diversa da quella del tempo in cui coloro che giocavano erano gli attori principali. Registi e fruitori di un tempo sottratto al lavoro.

Una situazione che ancora si può apprezzare nei luoghi che hanno mantenuto un forte legame con la tradizione.

Uno di questi è la Lunigiana e l’esempio più rappresentativo di quanto sopra affermato lo si può cogliere nel Cantamaggio, una tradizione meritoriamente conservata e che, il 1° Maggio, renderà allegra l’atmosfera del borgo di Parana.

Una manifestazione che affonda le sue radici in un’epoca pagana, che conferiva a questa sorta di campestre baccanale il compito di propiziare un’annata di copiosi raccolti.

Il cantamaggio si svolge in un clima di festa e di allegria, dove scompaiono gerarchie, classi sociali, ed altre artificiose separatezze. Tutti si ritrovano accomunati dalla spensierata condivisione di una giornata all’insegna del divertimento comunitario.

Gruppi di maggianti, in abbigliamento rigorosamente contadino, si muovono di casa in casa, cantando stornelli divertenti, a volte licenziosi, personalizzandoli, di volta in volta con sottili (non sempre) riferimenti a coloro che, al momento, assistono all’esibizione e che, per lo più, ad essa si uniscono cantando, a loro volta.

Ogni stornellata poi ha il suo compimento nell’apertura della cantina dove le ugole vengono lubrificate e le energie reintegrate con salumi, torte d’erbi e formaggi, generosamente offerti da ogni famiglia. E dopo tanto epicureico ristoro ed anche numerosi bicchieri, il gruppo che diventa sempre più folto (ed anche più stonato), si dirige baldanzoso e stornellante verso la dimora successiva. Fino a tarda notte!

Cantamaggio: maggianti in Lunigiana
Il cantamaggio

Lascia un commento