Festa delle Giunchiglie nei prati di Logarghena

Festa delle Giunchiglie nei prati di Logarghena

All’interno del Parco dell’appennino Tosco Emiliano, sul Monte Braiola, a circa mille metri di quota, si stende un ampio tappeto erboso: sono i prati di Logarghena.

Nei giorni feriali, a meno ché non ci si trovi nel periodo in cui il territorio circostante si riempie di profumati porcini, i Prati di Logarghena sono frequentati solo da pochi cultori del bello, amanti del paesaggio, da artisti in cerca di ispirazione o da qualche giovane coppia alla ricerca di un ambiente che ben si armonizzi con i loro sentimenti.

Ben diversa è invece la situazione riscontrabile nei fine settimana della buona stagione. A condizioni metereologiche favorevoli, i prati si popolano di ragazzi, di famiglie, di gruppi. Ed ancor più questo luogo diventa attrattivo in occasione della fioritura delle giunchiglie che, a milioni, ne punteggiano il tappeto erboso.

Giunchiglie nei prati di Logarghena
Giunchiglie nei prati di Logarghena

Uno spettacolo che ha il suo culmine e la sua celebrazione nella seconda domenica di Maggio. Un appuntamento tradizionale che, ogni anno, richiama visitatori da ogni dove.

Del resto non è spettacolo usuale quello che, in questo periodo si può cogliere immersi in questo universo fiorito nel quale oltre alle giunchiglie sono presenti anche  asfodeli, orchidee ed altre tipologie floreali, seppure in minor quantità dal quale si può lanciare lo sguardo sull’Appennino, sulle Alpi Apuane e sulla sottostante valle del Magra.

Come raggiungere i prati di Logarghena

Uscire al casello di Pontremoli dell’autostrada A15 e imboccare la vicina SE 62 seguendo le indicazioni per Filattiera, luogo dal quale si dirama una strada con segnali ben visibili indicanti il percorso per i Prati di Logarghena.

Le Giunchiglie di Logarghena

Giunchiglie dei prati di Logarghena

Le giunchiglie che nascono a Logarghena, sono in realtà dei narcisi selvatici, appartenenti alla famiglia delle Amarillydaceae, ed il cui nome scientifico è Narcissus poeticus L.

Trattasi di una pianta bulbosa che può raggiungere i 30 cm di altezza. I suoi fiori sono profumati ed ognuno di essi è formato da sei petali bianchi che si dipartono da una corona rosso-arancio, è sostenuto da uno stelo eretto con un numero variabile, da tre a cinque, di foglie verdi, strette e carnose.

Prodotto tipico dei prati di Logarghena

Il gregge di Franco e Cristina pascola nei prati di Logarghena

I prati di Logarghena non sono oggetto di coltivazione, però…Franco e Cristina, due giovani e capaci pastori di Versola, sono usi portare, per lunghi periodi, le loro bestie a cibarsi in questo luogo.

Ovviamente la qualità dei foraggi trova poi rispondenza nel sapore dei formaggi che vengono prodotti, utilizzando il latte degli animali che di tale alimentazione hanno potuto beneficiare.

Considerata la qualità del prodotto e la sua limitata produzione non sempre è facile poterlo degustare. A chi volesse farlo consigliamo di garantirselo attraverso prenotazione telefonica al numero 0187836527

Lascia un commento