Camera “L’ULIVO”

B&B EREMO GIOIOSO a Pontremoli: CAMERA L’ULIVO

B&B Eremo Gioioso: camera l'Ulivo
B&B Eremo Gioioso: camera l’Ulivo

La logica imperante, spesso ci induce ad associare, quasi istintivamente, l’idea di un grande piacere a quella di un costo altrettanto grande.

Ed in effetti talvolta è così. Talvolta però… non sempre.

Con questo non vogliamo negare che possa essere piacevole soggiornare a Porto Cervo, a Forte dei Marmi o alle 5 terre: bei luoghi, bella gente, tanta folla e vita mondana.

Ma non di meno, un vero piacere è anche dormire nella camera dell’Ulivo presso il B&B Eremo Gioioso. 

Con un costo molto più contenuto ed una cura di se stessi diversa ma, sicuramente, non inferiore: aria pulita, nessun rumore, natura incontaminata, giardino attrezzato, bio-piscina. 

Il tutto in un antico borgo in pietra nel quale si respira un’atmosfera di amichevole socialità.  

La camera l’Ulivo, è totalmente immersa nella quiete dell’antico borgo, inibito al traffico veicolare: un silenzio ed un’atmosfera difficilmente rinvenibili in altri luoghi. 

Atmosfera rafforzata dagli accorgimenti adottati nel ristrutturare questo ambiente.

Ristrutturato in bioedilizia

B&B Eremo Gioioso: bagno della camera l'Ulivo
B&B Eremo Gioioso: bagno della camera l’Ulivo

Ristrutturato esclusivamente con prodotti naturali, tal ché entrando già si avverte una sensazione di appagante salubrità.

Per la camera abbiamo scelto poi alcuni eleganti mobili in massello dei primi decenni del ‘900.

Nella stessa trovano posto un letto matrimoniale, al piano, ed un letto singolo sul soppalco.

In  entrambe i piani inoltre è presente una nutrita selezione di libri.

Il bagno, apparentemente semplice, è frutto di un’attenta ricercatezza.

Con un lavello in marmo recuperato dalla demolizione di un edificio pluricentenario, insieme al vecchio specchio, contribuisce a risvegliare sensazioni, emozioni, ricordi di un vissuto ascoltato, per lo più, dalla voce di qualche nonna o di una vecchia zia.

Nella realizzazione del pavimento,  sia della camera che del soppalco, abbiamo infine scelto tavole di una essenza ampiamente diffusa sul territorio: il castagno.

Mentre nel bagno abbiamo reimpiegato le centenarie piastrelle in cotto, 10 x 10, fatte a mano.

Leggermente irregolari, ricche di sfumature cromatiche, diverse l’una dall’altra, prodotte in laboratori artigiani, prima che l’industrializzazione investisse anche questo settore standardizzando forme e colori.

E se dormire nella camera dell’ulivo è piacevole per come essa è stata realizzata non di meno lo è per il contesto in cui si trova.

Un luogo in cui, dopo il tramonto, il primo rumore avvertibile è il chicchirichì del gallo di Renato che al sorgere del sole fa sentire la sua squillante voce…fino a quando non giunge una giornata di festa nella quale vengono apprezzate altre sue qualità.

Detto ciò, non saremo certo noi a disconoscere il fascino delle 5 terre che, peraltro dal nostro B&B sono raggiungibili in meno di un’ora e… con diverse decine di euro di risparmio!